Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Facebook per la promozione dellFacebook per la promozione dell’’agenteagente
A cura di Claudia Zarabara – scrivi@claudiaza...
Dal Web 1.0 al Web 2.0Dal Web 1.0 al Web 2.0
“Col termine Web 2.0 generalmente ci si riferisce ad una seconda generazione
...
LL’’evoluzioneevoluzione
delldell’’informazioneinformazione
• Web 1.0: sono pagine create
“istituzionalmente” per fornire
...
Un modo nuovo di ragionareUn modo nuovo di ragionare
• Il Social Media Marketing permette di dare voce al
consumatore. Que...
Quindi?Quindi?
• Nel Social Network bisogna
esserci
• Occorre scegliere quelli giusti
• Occorre gestire la comunicazione
g...
Il segreto deiIl segreto dei
Social NetworkSocial Network
Cosa dire?Cosa dire?
FaceBookFaceBook
• E’, attualmente, il Social Network più usato al mondo, con
una crescita continua e sempre più eterogene...
PerchPerchéé FacebookFacebook
• Perché Facebook:
• Economico
• Universale
• Internazionale
• Facile da utilizzare
• Facile...
Come funzionaCome funziona
aziendalmente?aziendalmente?
• https://www.facebook.com/business
Prima di cominciare:Prima di cominciare:
• Alcuni errori tipici delle aziende:
– Attivarsi su Facebook senza avere una str...
Profilo e paginaProfilo e pagina
PROFILO
• E’ della persona, secondo il
regolamento
• Ha gli amici
• Solo gli amici posson...
FaceBook: creare le pagineFaceBook: creare le pagine
aziendaliaziendali 1/21/2
• Per attivare le FaceBook Pages raggiunger...
FaceBook: creare le pagineFaceBook: creare le pagine
aziendaliaziendali 2/22/2
• Le pagine aziendali sono sempre visibili ...
Il nome della tua paginaIl nome della tua pagina
• Facebook associa alla pagina un nome lungo e difficilmente
ricordabile:...
La parte piLa parte piùù difficile:difficile:
comunicarecomunicare
• Vale il solito criterio della trasparenza, chiarezza,...
Quando si scrive sullaQuando si scrive sulla
pagina, cosa accade?pagina, cosa accade?
• Tutti i fan vedranno pubblicato ne...
Consigli praticiConsigli pratici
• 1 post al giorno è più che sufficiente
• Il sabato e la domenica siete esentati, ma se ...
Per comunicare bene occorrePer comunicare bene occorre
stabilire gli obiettivistabilire gli obiettivi
In genere, l’obietti...
Facebook per lFacebook per l’’agenteagente
Qualche esempio:
– https://www.facebook.com/pages/Livio-Oliveri-Agente-di-
Comm...
QualcheQualche ideaidea……
Prima di tutto chiarite cosa potete e non potete scrivere
legalmente (privacy dei clienti, indic...
LL’’algoritmo di Facebookalgoritmo di Facebook
Fonte: FriendStrategy.it
Quando cala la visibilitQuando cala la visibilitàà deidei
postpost……
Fonte: FriendStrategy.it
I vari livelli di AdminI vari livelli di Admin
FacebookFacebook
AdvertisingAdvertising
• Facebook permette di creare annunci pubblicitari
estremamente targetizzati. E’ p...
Come impostare laCome impostare la
campagnacampagna
Come eCome e’’ definita ladefinita la
campagnacampagna
• La campagna definisce:
– Budget
– Target
– Durata
• Questi dati v...
A posterioriA posteriori
LegendaLegenda
• Portata della campagna: numero di persone individuali che hanno
visto tue inserzioni nel periodo indicato...
Commenti e domande suCommenti e domande su
Facebook: www.facebook.com/zarabaraclaudia
www.claudiazarabara.it
scrivi@claudi...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Facebook per la promozione dell'agente

806 views

Published on

Utilizzo strategico di Facebook per l'agente di commercio: corso di formazione organizzato da Agenti Treviso

Published in: Marketing
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Facebook per la promozione dell'agente

  1. 1. Facebook per la promozione dellFacebook per la promozione dell’’agenteagente A cura di Claudia Zarabara – scrivi@claudiazarabara.it Maggio 2015
  2. 2. Dal Web 1.0 al Web 2.0Dal Web 1.0 al Web 2.0 “Col termine Web 2.0 generalmente ci si riferisce ad una seconda generazione di servizi disponibili sul WWW che consentono di collaborare e condividere informazioni online” tratto daWikipedia.com WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO IN RETE WEB 2.0 SIAMO LA RETE
  3. 3. LL’’evoluzioneevoluzione delldell’’informazioneinformazione • Web 1.0: sono pagine create “istituzionalmente” per fornire informazioni • Web 2.0: fornisce le informazioni in modo tale che gli utenti le possano prendere e modificare. L’informazione viaggia in modo destrutturato. • User generated data: le informazioni sono create, rimaneggiate, condivise, distribuite dagli utenti.
  4. 4. Un modo nuovo di ragionareUn modo nuovo di ragionare • Il Social Media Marketing permette di dare voce al consumatore. Questo significa: – ascoltarlo – dare delle risposte – monitorarlo (controllarlo è impossibile, occorre accettare il rischio!) • Il consumatore apprezza trasparenza, chiarezza e, in generale, delle risposte (magari in tempi utili)! • Occorre partecipare in modo nuovo: “Partecipare è marketing” (C.Heuer) “Se tentate di vendere qualcosa alla community, e questa è la ragione per cui siete qui, questo sarà chiaro a tutti e non otterrete il successo sperato. Se invece partecipate perché volete veramente dare un contributo alla community, perché volete condividere ciò che sapete, perché volete veramente essere a servizio della community e dei suoi membri riuscirete a vendere alle persone giuste GRAZIE alla vostra sincerità ed onestà” • E’ rischioso! Cosa dicono gli altri di noi? Come gestire le critiche? Come controllare il messaggio?
  5. 5. Quindi?Quindi? • Nel Social Network bisogna esserci • Occorre scegliere quelli giusti • Occorre gestire la comunicazione guidando e valorizzando l’utente • Occorre sentirsi parte del network e partecipare • Bisogna gestire i contenuti ottimizzando anche per i motori di ricerca • Occorre saper gestire la critica! • Occorre monitore ciò che si dice di noi (e-reputation). La rete offre strumenti ad hoc anche per questo!
  6. 6. Il segreto deiIl segreto dei Social NetworkSocial Network
  7. 7. Cosa dire?Cosa dire?
  8. 8. FaceBookFaceBook • E’, attualmente, il Social Network più usato al mondo, con una crescita continua e sempre più eterogenea • Secondo sito per visite al mondo dopo Google • Nel mondo oltre 1.2 miliardo di persone registrate, circa 800.000 accedono via mobile • In Italia: (http://www.vincos.it/osservatorio-facebook) oltre 26 milioni di utenti registrati: – uomini 53% - Donne 47 – Fascia d’età più ampia: 19 – 24; a seguire
  9. 9. PerchPerchéé FacebookFacebook • Perché Facebook: • Economico • Universale • Internazionale • Facile da utilizzare • Facile da aggiornare • Indicizzato da Google • Diffuso sui dispositivi mobili • Ideale per raccontare una storia
  10. 10. Come funzionaCome funziona aziendalmente?aziendalmente? • https://www.facebook.com/business
  11. 11. Prima di cominciare:Prima di cominciare: • Alcuni errori tipici delle aziende: – Attivarsi su Facebook senza avere una strategia da seguire! – Non monitorare se già si parla di loro su Facebook – Aprire il profilo e non la pagina aziendale – Mescolare pubblico e privato – Non rispettare le regole di Facebook (immagine di copertina ad esempio) – Non dare un URL definitivo alla pagina Facebook
  12. 12. Profilo e paginaProfilo e pagina PROFILO • E’ della persona, secondo il regolamento • Ha gli amici • Solo gli amici possono vedere i contenuti • Non è visibile da chi non accede a Facebook • Ha un limite massimo di amici (max 5000 ad oggi) • Può chattare • Può taggare • Non ha le statistiche PAGINA • E’ aziendale/ politico/ causa sociale/ personaggio pubblico • Non ha gli amici ma i FAN • Pertanto è visibile anche da chi non accede a Facebook • E’ letto da Google • Non ha limiti di Fan • Offre maggiori possibilità di promozione a pagamento • Non chatta • Può limitatamente taggare • Ha le statistiche L’azienda DEVE scegliere la pagina aziendale
  13. 13. FaceBook: creare le pagineFaceBook: creare le pagine aziendaliaziendali 1/21/2 • Per attivare le FaceBook Pages raggiungere http://www.facebook.com/ e cliccare sul link a fondo pagina “crea una pagina su Facebook” • Seguire le indicazioni della maschera web per completare i dati • Il layout è poco modificabile e piuttosto caotico. • Prima di creare la pagina occorre riflettere sull’account che la creerà: le regole di Facebook dicono che si possono registrare solo persone fisiche, non aziende. Per queste ultime esiste, appunto, l’applicazione “business page”. • L’utente che crea la pagina può anche nominare altri amministratori della pagina i quali, entrando dal loro profilo personale o solo con la mail, pubblicheranno sulle pagine come “titolari della pagina” e non come utente. • Volendo si può promuovere l’apertura della pagina con una campagna banner su FaceBook (a pagamento). Ha lo stesso identico funzionamento delle Google AdWords • Si inserisce: – la descrizione della compagnia – Il logo dell’azienda ed eventuali foto – Video etc.
  14. 14. FaceBook: creare le pagineFaceBook: creare le pagine aziendaliaziendali 2/22/2 • Le pagine aziendali sono sempre visibili (non come gli utenti di FaceBook visibili solo se si ha il contatto con l’utente) • Si possono anche aprire gruppi chiusi di discussione a tema • Tutte le aggiunte sono fatte a nome dell’azienda che ha creato la pagina • Buona parte degli aggiornamenti possono anche essere promossi attraverso il mailing legato ai fan o agli amici della persona che sta fisicamente aggiornando le pagine • Ottimo il servizio di statistiche Insight • Essere presenti in Facebook migliora il PageRank del nostro sito!
  15. 15. Il nome della tua paginaIl nome della tua pagina • Facebook associa alla pagina un nome lungo e difficilmente ricordabile: si può cambiare da qui http://www.facebook.com//login.php dopo aver raggiunto i 25 fan • ATTENZIONE! Il nome, una volta scelto non e’ più modificabile • Le linee guida di Facebook sull’argomento (fonte Facebook): – Creare un nome utente il più simile possibile alla tua figura pubblica o nome aziendale (ad esempio, AshtonKutcher, PizzaHut). – Se detieni i diritti di un determinato nome, sceglilo come nome utente in modo che altri utenti non possano richiederlo. – I nomi utente possono contenere solo caratteri alfanumerici (A-Z, 0-9) o un . – Scegli un nome utente che continuerà a piacerti a lungo termine. I nomi utente non sono trasferibili. – È importante ricordare che un punto (".") non viene considerato come parte di un nome utente, di conseguenza, i nomi utente johnsmith55, john.smith55, john.smith.55, ecc. sono considerati uguali.
  16. 16. La parte piLa parte piùù difficile:difficile: comunicarecomunicare • Vale il solito criterio della trasparenza, chiarezza, del rapporto diretto che crei con i tuoi fai • Ricorda che la vendita è secondaria ed è conseguenza di come gestirai la pagina • Dunque, come gestirai la pagina? – NO messaggi smaccatamente commerciali – SI informazioni sul tuo tema, su iniziative culturali etc. – SI risposte tempestive ai tuoi fan – SI iniziative per i fan – SI attività per ravvivare l’ambiente (es. sondaggi) • ATTENZIONE! Le varie applicazioni di Facebook richiedono a chi le vuole utilizzare di condividere i propri dati personali. Questa cosa non e’ sempre gradita…Ad esempio, se vuoi lanciare un sondaggio cerca siti esterni (es. www.surveymonkey.com free) e lancia il sondaggio da Facebook. • Usa l’opzione EVENTI di Facebook, ma non eccedere! E’ provato che troppi alert indispongono l’utente, che alla fine si cancellerà dalla pagina.
  17. 17. Quando si scrive sullaQuando si scrive sulla pagina, cosa accade?pagina, cosa accade? • Tutti i fan vedranno pubblicato nella loro Home il post della pagina. • Il post invecchia…occorre pubblicarlo nel momento giusto: – IN TEORIA • Tra le 9 e le 10 – tra le 12 e le 13 • Tra le 14 e le 15 – tra le 17.30 e le 18.30 – IN PRATICA • Osserviamo gli orari di navigazione dei nostri utenti attraverso le insights
  18. 18. Consigli praticiConsigli pratici • 1 post al giorno è più che sufficiente • Il sabato e la domenica siete esentati, ma se siete presenti a qualche evento…postate! • Il post e’ breve: 3/4 righe al massimo! • Deve sempre avere una foto allegata: il post senza foto non lo vede nessuno • Nel caso sia un post che vi interessa venga visto…spingete la visibilita’ investendo qualche decina di euro
  19. 19. Per comunicare bene occorrePer comunicare bene occorre stabilire gli obiettivistabilire gli obiettivi In genere, l’obiettivo delle aziende è: • farsi conoscere • mantenere il contatto con i clienti (fidelizzare) • indurre i loro utenti Facebook (fan) a condividere i vostri post con i loro amici (viral marketing) Questo su Facebook si misura in: • N. MI PIACE • N. condivisioni EFFETTO VIRALE • N. di commenti
  20. 20. Facebook per lFacebook per l’’agenteagente Qualche esempio: – https://www.facebook.com/pages/Livio-Oliveri-Agente-di- Commercio/779495792144192 – https://www.facebook.com/AgenteDiCommercioSamuele Schenato – https://www.facebook.com/pages/Carlo-Del-Croce- Agente-di-commercio/122203345622 VOI COME LO USERESTE?
  21. 21. QualcheQualche ideaidea…… Prima di tutto chiarite cosa potete e non potete scrivere legalmente (privacy dei clienti, indicazioni del mandante etc.). Detto questo provate a redigere un piccolo piano redazionale…Ad esempio: - Dove sono oggi? Raccontate come vi muovete nel territorio - I vostri prodotti - Eventi che organizzate - Eventi ai quali partecipate (ad esempio questa giornata) - L’acquisizione di nuovi clienti o di nuove zone - Le recensioni dei vostri clienti - Cos’altro??? - NO a politica, religione, sesso etc. Queste cose tenetele per la vostra sfera personale…
  22. 22. LL’’algoritmo di Facebookalgoritmo di Facebook Fonte: FriendStrategy.it
  23. 23. Quando cala la visibilitQuando cala la visibilitàà deidei postpost…… Fonte: FriendStrategy.it
  24. 24. I vari livelli di AdminI vari livelli di Admin
  25. 25. FacebookFacebook AdvertisingAdvertising • Facebook permette di creare annunci pubblicitari estremamente targetizzati. E’ possibile selezionare: – Età – Provenienza geografica – Situazione sentimentale – Interessi • Si inizia dal link https://www.facebook.com/advertising/
  26. 26. Come impostare laCome impostare la campagnacampagna
  27. 27. Come eCome e’’ definita ladefinita la campagnacampagna • La campagna definisce: – Budget – Target – Durata • Questi dati vengono replicati nelle singole inserzioni, tuttavia ogni inserzione può avere impostazioni differenti, ma andare sempre ad erodere il budget della campagna • Possiamo pagare le visualizzazioni dell'annuncio o i clic effettuati • Fatturazione: Facebook emette, purtroppo, una fattura ogni due giorni oppure ogni settimana. La fattura viene dall’Irlanda • IMPORTANTE: possono esserci più amministratori della stessa campagna: inserzioni impostazioni autorizzazioni + aggiungi utente
  28. 28. A posterioriA posteriori
  29. 29. LegendaLegenda • Portata della campagna: numero di persone individuali che hanno visto tue inserzioni nel periodo indicato. • Frequenza: numero di volte medio che la stessa persona ha visualizzato tue inserzioni • Pubblico sociale: le persone che hanno visto le tue notizie sponsorizzate o inserzioni con i nomi dei loro amici che hanno cliccato su "Mi piace" sulla tua Pagina, confermato la propria partecipazione al tuo evento o usato la tua applicazione. • Azioni: persone che hanno fatto un’azione nell’arco delle 24 ore dopo aver visto le tue inserzioni. • Click: Il numero di clic ricevuti dalle notizie sponsorizzate o dalle inserzioni incluse in questa campagna. Se stai pubblicizzando una Pagina, un evento o un'applicazione, i clic includono anche i "Mi piace" sulla Pagina, le partecipazioni confermate all'evento e le installazioni dell'applicazione avvenute direttamente dalla notizia sponsorizzata o dall'inserzione. • CTR: Tasso di clic, ovvero il numero di clic che le notizie sponsorizzate o le inserzioni di questa campagna hanno ricevuto diviso per il numero di volte in cui sono state mostrate sul sito nel periodo di tempo selezionato.
  30. 30. Commenti e domande suCommenti e domande su Facebook: www.facebook.com/zarabaraclaudia www.claudiazarabara.it scrivi@claudiazarabara.it

×