Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Fake News - Social Media

Cosa sono le fake news e da dove arriva questo fenomeno così discusso? Analizziamo l'argomento e ne discutiamo, portando esempi e considerazioni.
Una presentazione per il corso di Social Media Web e Smart Apps dell'università Ca' Foscari di Venezia, di Andrea Boscaro, Michele Dal Ben e Omar Utanti.

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to comment

Fake News - Social Media

  1. 1. FAKE NEWS
  2. 2. Omar Utanti 854789 Michele Dal Ben 855412 Andrea Boscaro 851781
  3. 3. Si parla di fake news (notizie false) quando ci si trova di fronte ad una notizia creata basandosi su argomenti inventati o modificati ad-hoc con lo scopo di guadagnare denaro o consenso politico Di cosa stiamo parlando?
  4. 4. Diversi tipi di fake news Esistono diversi tipi di notizie false, ognuna di esse con le proprie caratteristiche peculiari Le diverse motivazioni che nascono dietro questo tipo di notizie sono: la parodia, la provocazione, il profitto, l’influenza politica e la propaganda
  5. 5. Consistono nella condivisione di contenuti creati appositamente per intrattenere Normalmente la loro diffusione non è dannosa poiché è evidente la falsità e l’assurdità della notizia raccontata Notizie di tipo satirico o parodico
  6. 6. Altri articoli, invece, condividono notizie con contenuti in parte veritieri e in parte inventati, per cercare di aumentare la credibilità della notizia Diversi siti che condividono fake news usano dei titoli particolari per attirare l’attenzione e fare in modo che le persone leggano gli articoli, fenomeno anche conosciuto come click-baiting Notizie con titoli e contenuti falsi
  7. 7. Infine, esistono notizie in cui l’intero contenuto è completamente fasullo, progettato in modo da risultare credibile per creare scandalo Possono esistere notizie originali che contengono delle immagini false per catturare l’attenzione dell’utente e ingannarlo Notizie manipolate e completamente inventate
  8. 8. A cos'è dovuta la loro grande diffusione? Le fake news ormai sono un argomento discusso e grandemente analizzato, ma com’è possibile che delle notizie del genere abbiano conosciuto una tale diffusione?
  9. 9. Capita che testate giornalistiche di rilievo non effettuino un accurato controllo delle fonti I social network hanno certamente facilitato la crescita di questo fenomeno, ma non sono solo i cosiddetti “creduloni” a condividere notizie false Social Network e fake news
  10. 10. L’importanza dei social media per la diffusione Annullano i costi di ingresso nel mercato e di produzione di contenuti Permettono un profitto a breve termine, riducendo anche la necessità di costruire una strategia a lungo termine sulla qualità dei contenuti Sono il principale mezzo di reindirizzamento verso i provider di fake news
  11. 11. L’importanza dei social media per la diffusione Il formato dei contenuti nei social media può essere di difficile interpretazione per quanto riguarda la veridicità Costruiscono recinti sociali, dove le persone hanno gli stessi ideali, convincendoli che la propria ideologia è quella preponderante
  12. 12. RaramenteQualche volta NoSpesso 18%18% 38% 26% L’importanza dei social media per la diffusione Frequenza della ricerca di notizie nei social media Università di Stanford
  13. 13. Intervista ad un creatore di fake news: https://goo.gl/nL6KyB Come nasce una notizia falsa?
  14. 14. I punti salienti dell’intervista Le fake news si espandono con una rapidità incredibile Il periodo delle elezioni presidenziali americane del 2016 ha dato una forte spinta alla diffusione delle fake news Soprattutto fra i sostenitori di Donald Trump, era presente una gran “fame” di notizie che sostenessero la loro ideologia, sia vere che false
  15. 15. I punti salienti dell’intervista Esistono aziende che possiedono diversi siti di fake news, finanziate dalle pubblicità presenti nei siti, che assumono circa 20-25 scrittori per sito Afferma che le storie che la sua compagnia scrive rispecchiano ciò che la gente vuole sentire, tutto ciò che bisogna fare è condividere nei gruppi giusti Il reddito di questi siti è mediamente molto alto, dai 10.000 ai 30.000 dollari al mese
  16. 16. Alcuni siti di fake news ilfattoquotidaino.it news24italia.com liberogiornale.com direttanews24.com fonte: agi.it
  17. 17. Come capire se una notizia è falsa
  18. 18. Esempi di fake news Nome del sito riconosciuto come creatore di fake news Titolo che invoglia l’apertura della notizia Immagine “ritoccata” La ricerca su altri siti non coincide
  19. 19. Esempi di fake news Immagine fuori contesto con frase di “indignazione” a seguire Coinvolgimento di figure politiche di spicco
  20. 20. L’unica protezione è prestare attenzione alla propria reputazione digitale, monitorando siti e social network Le grandi compagnie che si occupano di informazione stanno iniziando a prendere seriamente in considerazione il problema, affrontandolo Ma cosa possono realmente fare le persone e le aziende prese di mira da questo fenomeno? La lotta alle fake news
  21. 21. No, la prima protezione è data dalle nostre azioni, ma il diffondersi del problema ha, giustamente, portato i principali provider di notizie e le figure interessate a prendere posizione L’unica protezione siamo noi stessi?
  22. 22. Facebook Google Le mosse dei “Big” Google e Facebook sono fra le prime aziende ad aver iniziato la lotta alle notizie false.
  23. 23. Google Google, proprietaria del famoso motore di ricerca, ha cominciato a valutare i siti fornitori di notizie, segnalando le pagine “incriminate”, permettendo inoltre agli utenti di segnalare sia siti che risultati delle ricerche, facendo così retrocedere i contenuti di scarsa qualità
  24. 24. Facebook Facebook ha già implementato nel proprio social network la possibilità di segnalare le notizie false da parte degli utenti. In America (al momento) è in corso di sperimentazione una forma di catalogazione delle notizie, che segnala attraverso un bollino rosso una notizia ritenuta falsa
  25. 25. Laura Boldrini, attualmente presidente della camera, ha chiesto collaborazione a Facebook per combattere la diffusione di fake news, chiudendo pagine che fanno di questo il proprio lavoro. In Italia, recentemente, anche alcuni ministri sono scesi in campo per sensibilizzare la situazione, chiedendo aiuto a questi servizi. E in italia?
  26. 26. Le notizie false hanno un duplice scopo: generare click baiting, di conseguenza, guadagno per i siti di atterraggio dei link, e screditare una persona, quindi anche un’azienda I più preoccupati dalla piega che sta prendendo tale fenomeno sono i politici, ma anche i dirigenti di azienda stanno iniziando a capire che il problema potrebbe danneggiarli Rischi delle fake news
  27. 27. Conclusione Il passaggio dalle Fake News alle Fake People è breve La rete rende più facile abboccare alle “bufale”, con il proliferare di notizie non verificate e di identità non controllate Frequentare circoli chiusi rende le persone sempre più uniformi, nelle idee e nelle convinzioni, e al giorno d’oggi questo è sempre più facile
  28. 28. Abbiamo “valutato”, seguendo considerazioni personali, diverse pagine Facebook delle più famose testate nazionali, dividendole per tendenza politica e qualità della condivisione, per poi realizzare delle applet (Twitter), utilizzando IFTTT, per i giornali migliori Testate giornalistiche e social network
  29. 29. Grazie!

×