Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Le tre età 
dell’infermiere: 
ieri, oggi e domani
Inghilterra vittoriana 
XIX secolo 
Florence Nightingale 
IERI 
istruzione 
gerarchia 
disciplina 
dedizione 
comportament...
Nursing in Italia 
Opinione americana: 
“[…] totale assenza di una vera e propria assistenza 
infermieristica […]” 
IERI 
...
Infermiera brava = Infermiera bella 
Cinema italiano 
degli anni ‘70- ’80 
Figura stereotipata 
Trame banali
I postumi 
dello 
stereotipo 
Sondaggio IPASVI
ATTENZIONE BIANCO FRUSTRATO 
COMPETENZA CATETERE MEDIOCRE 
DISPONIBILITÁ SIRINGA POCO 
CONSIDERATO 
INDISPENSABILE UTILE E...
2001 – WIT - LA FORZA DELLA MENTE 
FIGURA SECONDARIA ↔ IDEA NUOVA DI CURE INFERMIERISTICHE 
I RUOLI CHE VENGONO DIPINTI: 
...
COLLABORAZIONE MEDICO – INFERMIERE 
MEDICO 
↓ 
PERCORSO 
DIAGNOSTICO – 
TERAPEUTICO 
PROFESSIONISTA 
SANITARIO 
↓ 
PERCORS...
CONVINZIONE STEREOTIPATA DEL PROFESSIONISTA STESSO 
ASCOLTO RECIPROCO 
PER CONCORRERE INSIEME 
AL PERCORSO DI GUARIGIONE D...
Una professione rivisitata 
“…L’esclusione delle infermiere dalla decisione non costituisce…(per i pazienti 
stessi)…un bu...
Una “nuova sanità” 
Collaborazione, non subordinazione 
UN PROFESSIONISTA CON UN CODICE DEONTOLOGICO, RUOLI FONDAMENTALI E...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Le tre età dell'infermiere: ieri, oggi e domani

2,350 views

Published on

Are you a nurse? Do you really know where you come from? Do you exactelly know where are you going to? A little reflection of what an italian young nurse should think about while doing his/her universitary studies.

Published in: Healthcare
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Le tre età dell'infermiere: ieri, oggi e domani

  1. 1. Le tre età dell’infermiere: ieri, oggi e domani
  2. 2. Inghilterra vittoriana XIX secolo Florence Nightingale IERI istruzione gerarchia disciplina dedizione comportamento Figura esclusivamente femminile ACCUDIRE SENZA DECIDERE  l'assistenza infermieristica vira verso la scientificizzazione e l'efficienza
  3. 3. Nursing in Italia Opinione americana: “[…] totale assenza di una vera e propria assistenza infermieristica […]” IERI Nel 1925 vengono istituite le scuole-convitto per infermiere. Nasce la figura dell'assistente sanitaria. Nel 1940 fa la sua comparsa l'infermiere generico. Filo conduttore dei cambiamenti che avvengono in Italia è la subordinazione dell'infermiera al medico. 1971 – anche gli uomini possono intraprendere la carriera di infermiere
  4. 4. Infermiera brava = Infermiera bella Cinema italiano degli anni ‘70- ’80 Figura stereotipata Trame banali
  5. 5. I postumi dello stereotipo Sondaggio IPASVI
  6. 6. ATTENZIONE BIANCO FRUSTRATO COMPETENZA CATETERE MEDIOCRE DISPONIBILITÁ SIRINGA POCO CONSIDERATO INDISPENSABILE UTILE E INUTILE SACCENTE UMANITÁ SERVO
  7. 7. 2001 – WIT - LA FORZA DELLA MENTE FIGURA SECONDARIA ↔ IDEA NUOVA DI CURE INFERMIERISTICHE I RUOLI CHE VENGONO DIPINTI: MEDICO – IMPEGNATO NELLA RICERCA TERAPEUTICA SUSIE È OGGETTO DI STUDIO INFERMIERA – IMPEGNATA NELLA COMUNICAZIONE CON LA PAZIENTE, UN TRAMITE – INTERPRETE TRA LA MEDICINA E L’ANIMA DELLA PAZIENTE SUSIE È UNA PERSONA
  8. 8. COLLABORAZIONE MEDICO – INFERMIERE MEDICO ↓ PERCORSO DIAGNOSTICO – TERAPEUTICO PROFESSIONISTA SANITARIO ↓ PERCORSO ASSISTENZIALE STESSO OBBIETTIVO: CURA DEL PAZIENTE
  9. 9. CONVINZIONE STEREOTIPATA DEL PROFESSIONISTA STESSO ASCOLTO RECIPROCO PER CONCORRERE INSIEME AL PERCORSO DI GUARIGIONE DEL MALATO MEDICO INCAPACE DI PRENDERE ATTO DEI PROGRESSI DELLA CLASSE INFERMIERISTICA (ITALIANA) RAPPORTO “FRAINTESO”, PRIVO DI DOVUTA COMUNICAZIONE
  10. 10. Una professione rivisitata “…L’esclusione delle infermiere dalla decisione non costituisce…(per i pazienti stessi)…un buon servizio…(in quanto)…le infermiere si prendono cura dei pazienti in maniera continua…(mentre)…i medici vedono i pazienti solo per un breve” Elsa Kuhse, “Prendersi cura. L’etica e la professione di infermiera”
  11. 11. Una “nuova sanità” Collaborazione, non subordinazione UN PROFESSIONISTA CON UN CODICE DEONTOLOGICO, RUOLI FONDAMENTALI E PRECISI, CAPACITÀ NON SOLO COLLABORATIVE MA ANCHE AUTO-GESTIONALI LIBERA PROFESSIONE  DOMICILIO

×