Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Crowdfunding Lab Roma

378 views

Published on

Le slide utilizzate durante il Crowdfunding Lab Roma. Contengono una sintesi delle novità in materia di Equity Crowdfunding.

Published in: Education
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Crowdfunding Lab Roma

  1. 1. Crowdfunding Lab Roma Diana Severati Roma, 26 Febbraio 2016
  2. 2. COS’E’ IL CROWDFUNDING? • Il termine crowdfunding è formato da crowd (folla) e funding (finanziamento). • E’ un processo di finanziamento collettivo proveniente dal basso, tramite cui più persone contribuiscono con somme di denaro di varia entità a un progetto o ad un’iniziativa in cui credono e di cui si fanno sostenitori. • Si tende a porre l'accento sul "funding" mentre la parte più importante è proprio la "crowd“. 26/02/2016 2
  3. 3. I MODELLI DI CROWDFUNDING • Donation – based • Reward – based – Civic crowdfunding – Political crowdfunding – Royalty based / Revenue – sharing • All or nothing • Keep it all • Investment – based – Equity based – Real Estate • Lending – based 26/02/2016 3
  4. 4. IL MERCATO ITALIANO* • 82 piattaforme (di cui 69 attive e 13 in fase di lancio) • + 68% rispetto a Maggio 2014 • Valore complessivo progetti finanziati: 56,8 mln di euro (+ 85%) • 100.924 progetti presentati (+108%) • 21.384 progetti pubblicati (+67%) • 30% il tasso di successo (-7%) • Tipologie prevalenti delle campagne: culturali (37%), sociali (34%), imprenditoriali (20%). • Previsione di crescita nel 2016 per campagne imprenditoriali, civiche e immobiliari. * Fonte: Il Crowdfunding in Italia – Report 2015. Ricerca dell’Università Cattolica coordinata dalla Prof. Ivana Pais con il contributo di TIM come sporsor dell’iniziativa e Starteed come supporto tecnico. 26/02/2016 4
  5. 5. IL MERCATO ITALIANO* 26/02/2016 5 45% 19% 19% 4% 12% 1% Numero piattaforme (dati aggiornati al 21 Ottobre 2015) Reward-based: 31 Donation-based : 13 Equity - based: 13 Lending - based :3 Reward + Donation: 8 Donation + Lending: 1 * Fonte: Il Crowdfunding in Italia – Report 2015.
  6. 6. I miti da sfatare • Crowdfunding = Kickstarter (e viceversa) • La bacchetta magica • Viralità = successo • L’Italia è il primo Paese con un regolamento sul crowdfunding • La campagna inizia con il lancio 26/02/2016 6
  7. 7. Gli elementi fondamentali di una campagna reward-based • Obiettivo • Tempi • Ricompense • Community Engagement - Storytelling 26/02/2016 7
  8. 8. DOMANDE FREQUENTI (e risposte) • Quale piattaforma scegliere? • Come stabilire l’obiettivo economico? • Qual’è la durata consigliabile? • Quali sono i risvolti fiscali di una campagna? 26/02/2016 8
  9. 9. Inquadramento fiscale delle ricompense (reward-based crowdfunding) 26/02/2016 9 • Ringraziamento  donazione (art. 769 c.c.) • Gadget o oggetto di modico valore o comunque di valore inferiore al contributo ricevuto  donazione modale (art. 793 c.c.) • Il prodotto o servizio realizzato con i fondi raccolti  compravendita di cosa futura (art. 1.472 c.c.  si applica l’IVA (DPR 633/72 e succ. mod.) • Revenue-sharing  associazione in partecipazione (art. 2549 ss. c.c.)
  10. 10. Equity Crowdfuding: novità - 1/3 • semplificazione della procedura di investimento: possibilità compilazione Mifid online • ampliamento di chi può sottoscrivere il 5%. Per chiudere un round è necessario che il 5% dell’obiettivo di raccolta sia sottoscritto da un “investitore professionale”. Prima solo banche, SIM, incubatori certificati o grandi aziende erano qualificate come tali. Ora anche gli “investitori professionali su richiesta” e cioè chiunque, persona fisica o giuridica, abbia in portafoglio almeno 500 mila euro in titoli o contanti, sebbene con alcuni ulteriori requisiti. 26/02/2016 10
  11. 11. Equity Crowdfuding: novità - 2/3 • Grossa novità: basta che la persona fisica o giuridica possegga almeno uno dei seguenti requisiti, il che apre la strada anche ai Business Angels: – aver effettuato, nell’ultimo biennio, almeno tre investimenti nel capitale sociale o a titolo di finanziamento soci in start-up innovative o PMI innovative, ciascuno dei quali per un importo almeno pari a quindici mila euro; – aver ricoperto, per almeno dodici mesi, la carica di amministratore esecutivo in una startup innovativa o PMI innovativa, diversa dalla società offerente 26/02/2016 11
  12. 12. Equity Crowdfuding: novità - 3/3 • C’è un punto oscuro: la possibilità per le piattaforme di poter scegliere se fare il questionario Mifid online, è condizionata al possesso di “requisiti organizzativi proporzionati”. In cosa consistono? 26/02/2016 12
  13. 13. Case study / Diaman Tech 26/02/2016 13
  14. 14. 26/02/2016 14 Case study / Crowdfuture
  15. 15. 26/02/2016 15 Case study / Retake Roma
  16. 16. 26/02/2016 16 Case study / Retake Roma
  17. 17. Case study / FABtotum 26/02/2016 17
  18. 18. Case study / Un passo per San Luca 26/02/2016 18
  19. 19. Case study / IJF14 26/02/2016 19
  20. 20. Case study / St. Francis in Rome 26/02/2016 20
  21. 21. Case study / Sociallending 26/02/2016 21
  22. 22. Case study / Possible. Crowdfunding tales 26/02/2016 22
  23. 23. Diana Severati diana.severati@gmail.com Diana Severati – Crowdfunding +39 347 1232545

×