Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Btx uv (3)

1,570 views

Published on

Questa presentazione è il risultato di un lavoro svolto nel laboratorio di analisi strumentale ed è specifico per spiegare l'effetto batocromo ed ipsocromo.

Published in: Education
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Btx uv (3)

  1. 1. Quali fattori condizionano la posizione della lunghezza d’onda di massima assorbanza? Quali fattori condizionano la posizione della lunghezza d’onda di massima assorbanza? • Effetto Batocromo • Effetto Ipsocromo • Effetto Auxocromo • Effetto solvente. • Effetto Batocromo • Effetto Ipsocromo • Effetto Auxocromo • Effetto solvente. Mauro Sabella
  2. 2. EFFETTO BATOCROMO EFFETTO BATOCROMO RED SHIFT e-
  3. 3. Consiste nello spostamento della λMAX verso lunghezze d’ onda maggiori Vedremo sperimentalmente come il gruppo CH3- condiziona la lunghezza d’onda di massima Assorbanza. Analizzeremo all’UV 3 campioni contenenti BTX in fase vapore.
  4. 4. benzenebenzene toluenetoluene XileneXilene 268 nm 261 nm 274 nm
  5. 5. Ma come possiamo giustificare tale fenomeno? • Grazie all’effetto della iperconiugazione, gli elettroni σ dei legami C-H alchilici partecipano alla risonanza dell’anello ampliando l’effetto della delocalizzazione elettronica. Ciò porta ad un abbassamento dei dislivelli energetici fra orbitali agevolando le transizioni elettroniche π→π*.
  6. 6. EFFETTO IPSOCROMO BLUE SHIFT e-
  7. 7. Consiste nello spostamento della λMAX verso lunghezze d’ onda minori Consiste nello spostamento della λMAX verso lunghezze d’ onda minori anilina Ione anilinio
  8. 8. 256,5 nm 261 nm anilinio benzene anilina 288,5
  9. 9. • Ciò avviene perché nelle vicinanze del cromoforo (benzene) è legato un gruppo detto ipsocromo–NH3 + • In ambiente acido l’anilina si protona e diventa ione aniliio impegnando il doppietto di non legame dell’azoto il quale non potrà partecipare alla delocalizzazione degli elettroni del benzene • Possiamo concludere che più aumenta l’acidità minore sarà la lunghezza d’onda
  10. 10. AUXOCROMO • Si tratta di un fenomeno conseguente alla presenza di un gruppo funzionale saturo legato al cromoforo. Come nel red shift anche qua avremo lo spostamento della λMAX ma anche di ε. Questa caratteristica è data da atomi o gruppi con doppietti di non legame. (Alogeni, -NH2, OH, CN)
  11. 11. • Bibliografia: – COZZI-PROTTI-RUARO • Mauro Sabella – www.smauro.it – http://flippedlaboratory.wikispaces.com/

×